Cosa sono i tag UTM e come funzionano

Cosa sono i tag UTM e come funzionano

800 600 LeadSpot

LA STRUTTURA DEI TAG UTM

Se non avete mai sentito parlare di tag UTM non preoccupatevi, anzi preparatevi a scoprire un’opportunità in più per migliorare le vostre campagne online!

Avete mai cliccato su un link notando un punto interrogativo subito dopo l’URL principale del sito visitato, a sua volta seguito da caratteri apparentemente indecifrabili?

Cosa sono tag UTM come funzionano

Potete trovare alcuni esempi cliccando sugli annunci di Google AdWords, ma anche sui link di post sponsorizzati su Facebook, Instagram, Twitter e qualsiasi altro canale digital. I tag UTM possono essere utilizzati quasi ovunque, e sono un ottimo modo per supportare in modo semplice e veloce le vostre analisi su Google Analytics.

Molto utili… ma come funzionano? Vi starete chiedendo.

Semplice: i tag UTM “comunicano” con l’account Google Analytics associato al vostro sito web, permettendogli di registrare queste informazioni (o tag) direttamente nel pannello di controllo.

Se quindi siete stanchi di vedere un’unica grande voce “Social —> Facebook” come sorgente delle visite al vostro sito, ma volete iniziare a distinguere in che modo diversi post vi possono portare diversi risultati, i tag UTM sono la soluzione semplice che fa per voi.


Esistono 5 principali tipi di tag che potete associare al vostro URL, tra cui solo quello associato alla “Sorgente” (Source) è obbligatorio:

 

1. Tag UTM Source:

Questo tag indica la sorgente dell’atterraggio sul vostro sito (o referrer), ed è il parametro più importante da monitorare per migliorare i vostri risultati. Indviduando nel tempo il canale digital più efficace, potrete concentrare maggiormente i vostri sforzi e differenziare le attività su questo canale per migliorarvi ulteriormente.

 

2. Tag UTM Medium:

Questo tag indica la strategia che ha portato sul vostro sito un gruppo di visite specifiche, quindi vi aiuta a dettagliare ancora meglio l’azione più efficace per portarvi visite di qualità. Due esempi di tag UTM di tipo Medium possono essere le visite da annunci di tipo search o display di Google Adwords.

 

3. Tag UTM Name:

Il tag UTM Name indica il tipo di campagna, e può servirvi a raggruppare diverse iniziative, contenuti o annunci online dedicati ad un unico progetto. Se il vostro contenuto è associato a una promozione stagionale o a un evento particolare, potete indicarlo in questo tag.

 

4. Tag UTM Term:

Questo tag può essere un aiuto in più quando volete associare ad un tracciamento una o più parole chiave utilizzate per sponsorizzare il contenuto.

 

5. Tag UTM Content:

Il tag UTM Content indica il contenuto specifico dell’annuncio. Solitamente viene considerato il tag di maggiore dettaglio ed è utile se a pari condizioni di campagna, sorgente e mezzo volete sperimentare creatività diverse: in questo modo potrete separarne i risultati ed analizzarli in modo preciso.

cosa sono tag UTM come funzionano

COME CREARE UN LINK CON I TAG UTM

Una volta capita la dinamica questi tag possono essere creati in modo molto semplice anche manualmente, ma per aiutarvi potete usare questo strumento libero di Google per la costruzione di URL taggati.

Prima di iniziare a taggare i vostri link nei modi più creativi però fermatevi a riflettere su quanti tag vi servono, se tutti e 5 o se ve ne bastano solo 2 o 3: in questo modo organizzerete meglio il vostro lavoro da subito, e potrete analizzare meglio i vostri risultati senza sprechi di tempo o energie.

PROBLEMI RISOLTI (O QUASI) GRAZIE AI TAG UTM

A John Wanamaker, uno dei pionieri statunitensi del marketing vissuto tra la metà dell’800 e i primi decenni del ‘900, viene attribuita una citazione che molti pubblicitari conoscono bene:

“Half the money I spend on advertising is wasted; the trouble is I don’t know which half”

(“Metà del denaro che spendo in pubblicità è sprecato: il problema è che non so quale metà”)

Sfruttare bene i tag UTM va proprio incontro a questa esigenza: capire da dove arrivano le visite al sito più efficaci, e calibrare di conseguenza le iniziative di marketing in quella direzione.

Se avete anche voi la necessità di analizzare meglio le visite al vostro sito per migliorare le vostre attività di marketing, potete contattarci per una consulenza: vi aiuteremo ad analizzare le vostre attività digital per individuare quelle più efficaci, e migliorarle nel tempo.